MAXISCHERMO P.za MATTEOTTI - DOMENICA 1/7/'12 LA SPAGNA BATTE L'ITALIA 4-0 ED E' LA FINE DI UN SOGNO!

MAXISCHERMO P.za MATTEOTTI - GIOVEDI' 28/06/'12: L'ITALIA BATTE LA GERMANIA 2-1 ED E' IN FINALE ALL'EUROPEO! DOPPIETTA DEL GRANDE "MARIO BALOTELLI". IL CT CESARE PRANDELLI ESULTA PARTITA SPLENDIDA!

MAXISCHERMO P.za MATTEOTTI - DOM. 24/06/'12 EUROPEI: ITALIA VINCE L'INGHILTERRA AI RIGORI 4-2 A SEGNO DAL DISCHETTO: BALOTELLI, PIRLO, NOCERINO E DIAMANTI E SI CLASSIFICA ALLA SEMIFINALE.

MAXISCHERMO P.za MATTEOTTI - LUN. 18/06/'12 EUROPEI: ITALIA BATTE IRLANDA 2 a 0 - RETI DI CASSANO E BALOTELLI E SI CLASSIFICA AI QUARTI DI FINALE.

16/05/2012 - GIRO D'ITALIA - 11° TAPPA - Frazione di SAN VINCENZO A TORRI - SCANDICCI

 

L’evento - Il Giro d’Italia 2012

 

L’11° tappa del giro d’Italia: Assisi - Montecatini Terme.

La tappa più lunga 258 Km, frazione prevalentemente pianeggiante, dedicata al ricordo del grande ciclista di Ponte a Ema, Gino Bartali (18/7/1914 - 5/5/2000).

I corridori provenienti da San Casciano Val di Pesa, hanno attraversato il territorio di Scandicci intorno alle h. 16, presso la frazione di San Vincenzo a Torri e la Ginestra in direzione di Montelupo.

Gli appassionati di ciclismo hanno atteso il passaggio della corsa ai bordi della strada innalzando cartelli d’incoraggiamento.

La strada chiusa al traffico, il passaggio dei motociclisti del servizio di sicurezza e il rumore di in elicottero hanno annunciato l’arrivo dei primi corridori.

Cinque fuggitivi al comando della corsa: Kaisen, Delage, Saez, Denifl e il nostro Boaro, precedevano il gruppo di alcuni minuti.

Un vero spettacolo vedere sfrecciare il gruppetto dei fuggitivi circondati da motociclisti con telecamera e l’elicottero a bassissima quota intenti a riprendere ogni istante della gara.

Trascorsi pochi minuti, un forte rumore di un altro elicottero ha annunciato l’arrivo del gruppo.

Al seguito numerose auto coloratissime, cariche di biciclette di scorta hanno chiuso l’emozionante transito del giro d’Italia.

I fuggitivi sono stati ripresi a meno di 15 Km dalla conclusione: per Boaro 250 Km di fuga, un record da ammirare.

La tappa è stata vinta in volata da Roberto Ferrari, il nome è una garanzia, battendo il campione del mondo Cavendish, mentre la maglia rosa è stata mantenuta da Joaquin Rodriguez.